Interno sera

Ore 19.55 circa. Mentre sto in cucina a spadellare per preparare la cena, mio marito dorme, in sala, sul divano, rigorosamente con la televisione accesa (che concilia il sonno, dice), sintonizzato sul giochino scemo dell’eredità. Lo sento russare dolcemente tra un assaggio ed una mescolatina, poi improvvisamente mi dice: “certo che per una che si chiama Maria Antonietta giocare alla ghigliottina…., l’ha già fatto una … Continua a leggere Interno sera

Gli spot del TG1 per le farmacie

Quanto ha fruttato ai farmacisti lo scandaloso servizio andato in onda questa sera al TG1 delle 20.00? Il servizio riguardava il caso della signora morta in Puglia dopo l’assunzione di sorbitolo; il servizio parte anche in maniera decente con la giusta informazione di diffidare degli acquisti in internet di questo tipo di materiali e l’informazione altrettanto corretta che il sorbitolo non è un farmaco bensì … Continua a leggere Gli spot del TG1 per le farmacie

Patè de fois gras

Probabilmente quando sono nata pesavo 44-46 kg; nel senso che non ricordo di avere mai avuto un peso differente. Sono rimasta incredibilmente costante per lunghi decenni della vita, due episodi a parte. Il primo in un autunno di ventiquattro anni fa quando arrivai a pesarne 60, che, sulla mia altezza son chili non irrilevanti, ma ne avevo addosso quasi quattro di figlia, due di liquido … Continua a leggere Patè de fois gras

Sostiene Pereira

Se n’è andato anche Tabucchi, mentre Pereira rifletteva sulla morte. Sostiene Pereira di averlo conosciuto in un giorno d’estate. Una magnifica giornata d’estate, soleggiata e ventilata, e Lisbona sfavillava. Pare che Pereira stesse in redazione, non sapeva che fare, il direttore era in ferie, lui si trovava nell’imbarazzo di mettere su la pagina culturale, perché il “Lisboa” aveva ormai una pagina culturale, e l’avevano affidata … Continua a leggere Sostiene Pereira

Che differenza c’è tra Fornero e Monti?

Io, al cimitero, prima del loro naturale destino non voglio mandarci nessuno (a parte uno solo); la maglietta della signora non trasudava, certamente, buongusto; Diliberto non è stato certamente una volpe del deserto a farsi fotografare. Però (un però c’è sempre) non facciamo le vergini puttane. Capisco che la coerenza sia virtù di difficilissima applicazione, ma almeno proviamo. Bossi (che simpaticone) ha detto che il … Continua a leggere Che differenza c’è tra Fornero e Monti?

Il paese dei servi

Ahi serva Italia, di dolore ostello, nave sanza nocchiere in gran tempesta, non donna di province, ma bordello. (Dante Alighieri) I popoli vengono prontamente sedotti dalla servitù sol che ne sentano per così dire l’odore sotto il naso. E’ strabiliante osservare quanto prontamente vi cedano, per poco che li si alletti. Teatri, giochi, commedie, spettacoli, gladiatori, bestie feroci, medaglie e consimili droghe, erano per i … Continua a leggere Il paese dei servi

Il bel tempo andato

Ho appena terminato di leggere un libricino divertente ed ironico che mi sento di consigliare per passare un pomeriggio piacevole e distensivo. “Dizionario delle cose perdute (quando al cinema pioveva) – Francesco Guccini Proprio partendo da questo pensavo quanto sia divertente tuffarsi nel bel tempo che fu e riemergerne rinfrancati. Perchè siamo proprio sicuri che si stesse meglio un tempo di adesso? Si stava davvero … Continua a leggere Il bel tempo andato