In fila indiana durante il terremoto

Ieri mattina alle 9.00, alla scuola elementare di Bologna Don Marella, avevano appena iniziato un’esercitazione sulle cose da fare durante un terremoto. I bambini si sono, diligentemente, messi sotto i banchi, hanno aspettato pazientemente poi, in fila come soldatini addestrati sono usciti dalla scuola. Una volta fuori un bambino ha detto alla maestra: “Signora maestra, siamo stati proprio bravi, eh, ha tremato persino la terra!” … Continua a leggere In fila indiana durante il terremoto

Lettera al terremoto per spiegare l’Emilia Romagna

Gentile Sig. Terremoto, c’è una cosa che non hai capito della mia terra, ora te la racconto. Per chiamarci non basta una parola sola: Emilia Romagna, Emiliano Romagnoli, ce ne vogliono almeno due; e anche un trattino per unirle, e poi non bastano neanche quelle. Perché siamo tante cose, tutte insieme e tutte diverse, un inverno continentale, con un freddo che ti ghiaccia il respiro, … Continua a leggere Lettera al terremoto per spiegare l’Emilia Romagna

Recensione su un uomo

Non ti ascolto più come un tempo, un tempo in cui passavo minuti interi a farlo, o sbriciolavo i giorni tra le tue parole. Ieri sera, mentre ti guardavo, ho ricominciato a farlo. Le tue rughe sono sempre più marcate, il fisico sempre più magro, le labbra sempre più strette, gli occhi sempre più liquorosi; invecchi in fretta, più in fretta di quanto mi sia … Continua a leggere Recensione su un uomo

Nuovi sindaci

Genova: Marco Doria, mi fa piacere che abbia vinto. Parma: Federico Pizzarotti, non mi dispiace perchè potremo vedere come gestirà una città allo sfascio; una faccia, finalmente, veramente nuova. Passare dalla teoria alla pratica è sempre difficile, ancora di più in una situazione del genere. Una cosa: Grillo aveva detto che a Parma non avrebbero vinto perchè le Coop avevano già comperato i voti; lui, … Continua a leggere Nuovi sindaci

Ma lo sapevano prima?

l danno e la beffa. Non c’è luogo comune più abusato, ma stamattina, quando il terremoto ha scosso il Nord, non poteva non venire in mente che solo un paio di settimane fa, con un decreto, il governo ha chiuso con i risarcimenti ai cittadini colpiti dalle calamità naturali, aprendo la strada alle assicurazioni private. L’iper liberista Monti, dopo aver ripristinato la possibilità di rispolverare … Continua a leggere Ma lo sapevano prima?

Purtroppo i precedenti ci sono

“Una strage senza precedenti”. Così il presidente del consiglio Monti ha commentato la bomba davanti alla scuola di Brindisi di oggi. Purtroppo, il presidente è facilmente smentibile. In questo paese i precedenti sono tantissimi, sono troppi. Per essere esatti ci sono almeno 11 precedenti che hanno prodotto 150 morti e 652 feriti. Piazza Fontana – 12 dicembre 1969 Gioia Tauro – 22 luglio 1970 Peteano … Continua a leggere Purtroppo i precedenti ci sono

Chi ha mantenuto chi

La Germania non voleva entrare nell’euro e rinunciare al marco. Fu Mitterand ad insistere e la Germania entrò in cambio dell’unificazione tra est ed ovest. Dopo 12 anni dall’entrata in vigore della moneta unica è il paese che ci ha guadagnato di più. I tedeschi tutti dovrebbero andare in pellegrinaggio sulla tomba di Mitterand e/o a Lourdes per ringraziare di averli salvati dal loro ennesimo … Continua a leggere Chi ha mantenuto chi

Niente bambini molesti in chiesa

Don Riccardo Pane, cerimoniere arcivescovile della Curia di Bologna, nella rubrica settimanale di Avvenire Bologna , ha ammonito i fedeli, consigliando di lasciare i bambini molesti a casa. Io che sono in disaccordo su molte prese di posizione della Chiesa, in questo caso sono perfettamente in linea. Mi stupisco spesso di come i bambini italiani siano fastidiosi, noiosi e, appunto, molesti. Lo sono in chiesa, … Continua a leggere Niente bambini molesti in chiesa