Incomprensioni (omaggio a Bergman)


Che cosa nascondono i vortici delle menti, che cosa producono le sinapsi chimiche del nostro cervello?

Se è già difficile comprendere le proprie, intrigate tra sapere e potere, tra meschinità e grandezze, non è nemmeno ipotizzabile, anche soltanto intuire quelle degli altri.

Quando un gesto, a te, consueto e solito scatena in altri allarmanti pensieri e frenetici tentativi, cosa collega a cosa?

Cosa nascondono allora le frasi consuete? forse atavica incomunicabilità.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...