Che differenza c’è tra Fornero e Monti?


Io, al cimitero, prima del loro naturale destino non voglio mandarci nessuno (a parte uno solo); la maglietta della signora non trasudava, certamente, buongusto; Diliberto non è stato certamente una volpe del deserto a farsi fotografare.

Però (un però c’è sempre) non facciamo le vergini puttane.

Capisco che la coerenza sia virtù di difficilissima applicazione, ma almeno proviamo.

Bossi (che simpaticone) ha detto che il nord ammazzerà Monti e nessuno ha fatto un plissè; tutti quelli che si offendono per la Fornero (Ferrara in testa, che dietro, in tutti i sensi, non può stare a nessuno) non hanno profferito verbo sull’uscita di quel mattacchione del presidente della lega, che ci aggiunge pure il fatto di essere un senatore e pure un ex ministro di governo.

La differenza, probabilmente, è tutta qui: Diliberto non è che un comune cittadino come la signora della fotografia, Bossi è parlamentare; ai primi nulla è concesso, ai secondi tutto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Che differenza c’è tra Fornero e Monti?

  1. rasoiata ha detto:

    Cara Silvana, premettendo che conosci bene il mio pensiero sull’emiparetico,
    volevo sottolineare come Diliberto sia la cosa piu’ distante da cio’ che io considero di sinistra, e lo dico per esperienza diretta.
    Il tale e’ solo uno che ambisce alla divulgazione pubblica della propria immagine, con qualsiasi mezzo, stavolta e’ toccato alla tshirt sulla Fornero, e c’e’ pure riuscito.

    Un’arrivista travestito da Compagno, il peggio che si possa immaginare.

    Besos e Buona Domenica,

    Zac

    • silvanascricci ha detto:

      Posso anche essere d’accordo con le tue considerazioni su Diliberto, ma ciò non toglie che si fa un gran casino per alcune cose e molto meno per altre.
      Se Diliberto fosse stato Bossi non sarebbe successo nulla.
      Besos

    • alvi ha detto:

      Grande Zac!
      Vorrei aggiungere che ho letto le precisazioni dell’addetto stampa del nostro. L’addetto stampa? Un ex ministro professore trombone trombato c’ha un addetto stampa! Certo lo pagera’ con parte delle sue pensioni…o no?
      Del resto il maestro bertinotto ha mandato a casa il Prodeprodi (nessuno meglio di lui) prima di ritirarsi nei salotti e alle sfilate di moda.
      La classe operaia ringrazia

  2. rasoiata ha detto:

    Ah scordavo la parte piu’ importante:
    Diliberto NON e’ un comune cittadino.

  3. rasoiata ha detto:

    Cara Silvana, uno che ha fatto il parlamentare per 14 anni filati, ha ricoperto lo scranno di guardasigilli per un altro paio, e di conseguenza si becca almeno 15mila pezzi di vitalizio mensili, e soprattutto non e’ piu’ un deputato solo perche’ non ha raggiunto il minimo dei voti necessario, per me non e’ un comune cittadino.

    E non credo proprio che se io e diliberto fossimo accusati dello stesso reato, la pena sarebbe uguale.

    Ciao
    Zac

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...