Ostriche e champagne


Lo champagne del titolo non c’entra nulla ma i sostantivi si sposavano bene.

Io adoro l’Ostrea Edulis comunemente nota come ostrica.

Mi piacciono così nude e crude, senza orpelli e senza aggiunte.

Mi ricordano i ventosi pomeriggi normanni sulla rive o sui cigli delle scogliere trascorsi a guardare l’orizzonte mangiando a mani e limoni bocconi di mare.

Perchè di questo sanno le ostriche: hanno il sapore di mare, il gusto di salsedine, la sapidità dei pescatori; hanno il profumo delle onde, l’odore dei flutti, l’aroma delle acque salate; hanno la morbidezza del velluto, la delicatezza dell’inconsistenza, la cedevolezza dei sensi.

Quando assaporo le ostriche faccio l’amore col mare.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Diario personale e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Ostriche e champagne

  1. ostriche, amore con il mare, con le onde del mare, anche prendere la pioggia sulla faccia, l’unica volta che si piange ridendo, la frase non è mia ma di Morrison, il re lucertola, un grande talento che ci ha lasciato troppo presto. Un post, il tuo, che ti fa venire voglia di grandi viaggi oltre la linea del nostro orizzonte.

  2. Tonino ha detto:

    ..e per giungere ad assaporare tutti questi profumi e sapori, si deve scardinare una cassaforte.
    Arte nell’incidere, con il corto attrezzo, il punto giusto, nel punto giusto.
    Riconoscere ed osservare l’anatomia del bivalve.
    Mi sento l’Arsenio Lupin dei frutti di mare.

  3. frastellina ha detto:

    e le perle dove le mettiamo?!

  4. Zion ha detto:

    chissà cosa ne pensa l’ostrica! 😉
    Sempre che uno sia convinto che pensino. 🙂

  5. rasoiata ha detto:

    Concordo.
    L’ostrica e’ ciò che più si avvicina al profumo del mare.
    Se ti capita, pero’ devi conoscere un pescatore che le raccoglie direttamente, anche le vongole veraci appena colte sono eccezionali.

    Vs.
    Zacforever

    • silvanascricci ha detto:

      Sulle coste normanne e bretoni aspetti le barche che tornano dalla pesca e te le vendono, oppure le mettono in grandi vasche con acqua di mare lungo le stradine in riva al mare e quindi sono sempre freschissime.

  6. Marinella Sciume' ha detto:

    Ma anche Ostriche e Guiness, una tre giorni di festa intorno a Dublino.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...