Un unico errore: Bologna

Cosa si può fare dopo 32 anni lo so. Essere presenti, sempre. Anche se può sembrare anacronistico, fuori tempo massimo, vecchio ed antiquato. Perchè, in realtà, serve tantissimo; serve a gente come Fioravanti che sostiene, oggi come allora, che l’associazione delle vittime serve solo per sfondare in politica, a gente come Gelli che dichiara, con oscena tracotanza, essere un mozzicone di sigaretta la causa dell’esplosione … Continua a leggere Un unico errore: Bologna

Per non dimenticare mai

Perchè non sia mai più quello che non avrebbe mai dovuto essere: I treni partivano i treni arrivavano “al mare” dicevano i treni “alla montagna” dicevano i treni. I treni ridevano cantavano erano felici i treni. (Mai più! Mai più! Mai più!) Il cielo era con nuvole azzurre all’improvviso il cielo è diventato nero il cielo è diventato fuoco il treno non è più partito … Continua a leggere Per non dimenticare mai

2 agosto 1980 – Angela Fresu, tre anni per sempre

Quest’anno per ricordare la strage alla stazione di Bologna, per ricordare 85 morti, per ricordare centinaia di feriti, per ricordare la mia città ferita che in quell’occasione perse, per sempre, la sua innocenza non scriverò nulla di mio, nulla di personale come avevo fatto gli anni passati. Voglio, invece, riportare questo post di RossiOrizzonti dedicato ad Angela Fresu che avrà tre anni per sempre e … Continua a leggere 2 agosto 1980 – Angela Fresu, tre anni per sempre

Fischi? allora ti arrangi

Volevo aspettare domani e scrivere, come ogni anno, un solo post sulla strage fascista alla stazione di Bologna (cosa che comunque domani farò), ma non ci sono riuscita. Stamattina con le notizie dei giornali mi è montata nuovamente la rabbia (che già aveva fatto capolino ieri) leggendo le dichiarazioni di alcuni esponenti dello stato sull’assenza di ministri alla commemorazione. Soprattutto quella di La Russa: “Vi … Continua a leggere Fischi? allora ti arrangi