Il papa nero


ratzinger dimissioni

Ratzinger si dimette.

Non capisco chi sostiene (praticamente tutti) che è un gesto di coraggio ed umiltà.

Il papato non è una normale carica politica che ha, o dovrebbe avere, una tempistica ben precisa e preordinata; il papato è una monarchia e, per di più, di tipo assolutistico e per volontà divina.

Quindi come tale si accetta con tutti i pro ed i contro; se ti nominano papa, papa devi restare; a vita.

Certo ammetto che Ratzinger è vecchio e stanco, ma anche Karol Wojtyła lo era e per di più molto malato, eppure ha continuato, secondo me giustamente.

Giustamente perchè se il pontificato è una chiamata di Cristo a quella chiamata va risposto senza scatti di durata, se è una croce essa va portata fino alla fine; credo che, nell’eventualità sia davvero una croce, il coraggio sia di portarla fino in fondo.

I bookmakers londinesi scommettono su un papa nero al soglio di San Pietro.

Io consiglierei Formigoni, il Celeste, lui è una certezza.

Non si dimetterà mai.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a Il papa nero

  1. quarchedundepegi ha detto:

    Fino ad ieri il Papa Nero era il Generale dei Gesuiti.
    Ciao.

  2. Bibi ha detto:

    Guarda..proprio oggi ho scritto anch’io un paio di cosette sull’argomento e questo è scontato perchè si parla di un caso veramente storico.
    E per questo non sono d’accordo con te su una cosa. O meglio..sono d’accordo in linea di massima ma c’è un errore in quel che dici.
    Proprio perchè hai equiparato il papato ad una monarchia, allora il discorso dell’abdicazione sta in piedi. Le monarchie prevedono la possibilità di abdicare e questo per evidenti motivi essendo a carattere dinastico.
    Se invece si considera il papato non più sotto il profilo “temporale” ma spirituale..ecco che il tuo discorso mi torna perfettamente; il cammino del pontefice è scritto e prevede il suo eventuale martirio se tale è la volontà divina.
    Insomma..ti sto a cavillare sul pelo nell’uovo..non c’ho proprio un cavolo da fare…
    a.y.s. Bibi

    • silvanascricci ha detto:

      Per le monarchie “normali” hai anche ragione, ma qui si parla di monarchia per investitura divina.
      Cioè chi sale al soglio pontificio rappresenta dio, non vorrai mica che dio si dimetta?!?!?
      Come vedi pure io ho un cavolo da fare….
      Besos, besos

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...