La donna della sera


Questa vecchia canzone (1994) scritta da Vecchioni proposta a Branduardi è una delle più belle canzoni d’amore scritte.

Per non parlare poi del fatto che si parla di  una donna decisamente non giovane. E allora? Eccesso di testosterone? Niente affatto: Ci troviamo di fronte, appunto, ad una delle più belle canzoni d’amore mai scritte.

“Una tua ruga bella di stanchezza di più m’intriga della giovinezza…” Il fascino della donna vissuta, la donna che finalmente diventa compagna, colei che porta i segni delle vicissitudini, il suo bagaglio di esperienze: “Meglio la tuapelle, arata terra, di quella liscia di una giovincella…“.

C’è quasi un ammirato stupore nel descrivere la compagna, cui fascino la trasforma in oggetto di desiderio che siamo abituati a vedere solo nelle donne giovani e belle, si avverte desiderio e quindi passione: “ C’é nell’inverno tuo quel chel’estate non ha; caldo l’autunno tuo più dell’altrui primavera.”

Questo è un caso più unico che raro in cui finalmente si esalta una femminilità senza i soliti stereotipi, si esalta la personalità di chi ha qualcosa da dire ed insegnare prescindendo dalle apparenze:“ Vince la rosa che mi mostri intera su quella chiusa prima della sera”.

Geniale.

Oltrettutto l’abbinamento di un testo particolare alle immagini, altrettanto particolari, della “Sposa cadavere” di Tim Burton si esaltano vicendevolmente.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Diario personale e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a La donna della sera

  1. YouandUs ha detto:

    Splendido anche il film citato!

  2. Bibi ha detto:

    Non voglio..non vorrei..perchè ti voglio bene ma devo disilluderti.
    Non è così…..Vecchioni canta una bella “storia”..la realtà delle stanze d’albergo o motel è molto diversa.
    In quelle stanze..non son le rughe a intrigare più della giovinezza…te l’assicuro al 100% ma bensì il contrario.
    Certo..Vecchioni fa il suo lavoro…il cantastorie…ma la realtà è diversa
    E’ una canzone…è una favola…è …punto e basta.
    Vorrei che fosse così..ma non lo è….lo so..sono cinico e pure stronzo ma quello che vedo e quello che so mi dice questo..
    a.y.s. Bibi

    • silvanascricci ha detto:

      Non serve disilludermi, so pure io che non è quasi mai così e non lo è mai per le realtà d’albergo e di motel.
      Vecchioni farà pure il suo lavoro, ma è già atipico che uno scriva e l’altro canti una canzone del genere e proprio per questo mi piace che lo abbiano fatto.
      Besos

  3. Gibran ha detto:

    il filmato è un pò inquietante ma allo stesso tempo una bellissima canzone anche se è come dice Bibi.
    Ciaoooooo!:)

    • silvanascricci ha detto:

      Ma io non dico che non sia come dice Bibi, mi piace l’idea di una canzone che racconti una sessualità con una donna non stereotipata.
      Il video non è inquietante è molto nello stile di Tim Burton….
      Ciaaaaaaaaaaaaao!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...