La telenovela Vasco


Sarà ‘sto caldo che non accenna a diminuire e mi costringe ad una sauna continua, ma vi avviso che in questo periodo sono più acida del solito e quindi dirò la mia sulla telenovela che da settimana ci ammorba: la Vascheide.

Dovete sapere che il medico curante di Vasco Rossi è anche il mio medico curante, perciò mi è capitato di sentirne parlare anche nella sala d’attesa dell’ambulatorio medico mentre aspettavo di fare ricette.

E, onestamente, francamente, sinceramente e aggiungeteci tutti i “mente” che volete non ne posso più.

Sembra che in questo paese la cosa più importante sia sapere se il Vasco nazionale ha male alla costola, è depresso, quali farmaci prende, se farà o meno i prossimi concerti.

E non che uno lo viene a sapere perchè cerca notizie, assolutamente no; lo viene a sapere anche se non gliene frega una benemerita cippa di saperlo.

Ed è difficilissimo evitarlo, ascolti il telegiornale mentre prepari la cena e ti arriva il bollettino medico in tempo diretto; apri un giornale e, zac, trentadue pagine con tutti i dettagli della malattia; cerchi di rifugiarti nella radio ma pure lì, tra una canzone ed un’altra, ti ficcano, a tradimento, le notizie diagnostiche e prognostiche.

Ti colleghi ad internet e nella pagina del provider ti trovi faccia e news del modenese.

Poi, non bastante, la situazione medica vieni a sapere anche quello che pensa il sig. Rossi su tutto lo scibile umano, e su tutto ciò che sa o meno di quello che accade nel mondo, cosa pensa di Montezemolo, di Gasparri e pure di Marchionne (che pure noi un’ideuzza ce la siamo fatta).

La chicca, poi, è la stucchevole querelle che ha messo su, tutto da solo, con Ligabue.

Dopo la telenovela del sedere della Pippa, quella del Vasco!

Ma a noi ci frega sul serio di sapere se la miglior rockstar (rockstar poi…) sia il Vasco od il Liga, oltrettutto saperlo da una delle due parti in causa?

Se il Vasco è depresso (cosa di cui umanamente mi dispiaccio pure perchè la depressione è una gran brutta bestia) esca di casa, stia meno a fare comizi e proclami su internet e su faceboock, veda gente che lo aiuti, ma smetta di sfrantecare gli zebedei che alla pensione vorremmo arrivarci calmi per poter meglio sopportare le sberle e le manovre che ci pioveranno addosso e che rischiano di farci diventare tutti molto, ma molto depressi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie ed eventuali e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

11 risposte a La telenovela Vasco

  1. Bibi ha detto:

    Nonostante tutta la mia simpatia per vasco concordo pienamente con te..e basta con sta storia. Non è mica l’unico che soffre di depressione. Pensi a quanta gente senza lavoro è depressa e e vedrà che subito si sentirà meglio; scoprirà che è meglio essere depressi in una villa con piscina che in bilocale occupato a quarto oggiaro.
    a.y.s. Bibi

    • silvanascricci ha detto:

      E’ vero che la depressione non conosce status sociale, economico però che palle tutta ‘sta manfrina sugli aggiornamenti di stato di salute.
      Anche stamattina, sul giornale locale, c’era un’intera pagina dedicata con pure intervista e foto al MIO medico curante!

  2. loretta dalola ha detto:

    Mbhè Silvana credo siamo rimaste poche a non seguire i bollettini medici del Vasco nazionale – anch’io umanamente concordo sulla tua analisi del fenomeno ma tenendo in considerazione le esigenze dei fans e degli interessi economici che gli girano attorno non dobbiamo meravigliarci se la telenovela continuerà minuto per minuto! Un quesito mi sovviene : avere lo stesso medico di una rockstar ha dei vantaggi? ciao ciao

    • silvanascricci ha detto:

      Io capisco i fans, ma tutti gli altri chi li capisce?
      Decisamente avere lo stesso medico di base di una rockstar non ha molti vantaggi, non lo trovi quasi mai quando la star è in tour perchè la segue come un’ombra e a te tocca fare come quelli di Faenza: SENZA.
      Ciao, ciao

  3. rasoiata ha detto:

    Anche a me sta storia a rotto.
    Pero’ c’è un lato positivo, il bailamme sul Blasco ha sostituito in toto la telenovela agostana sulle porcate a Villa Certosa.
    Francamente, meglio la costola del Rossi.

    Ciao
    Zac

  4. Marinella da Durban R.S.A. ha detto:

    Grande rispetto per tutti quelli che soffrono di depressione o di mal di vivere, e nonostante anch’io sia una fan di Vasco devo anche ammettere che se si fosse fatto meno coca e solo canne il suo cervello sarebbe andato meno volte in DOWN, la discussione univoca con Ligabue e’ stata a dir poco ridicola, due personaggi opposti anche come musicisti, questa volta se la poteva risparmiare, per fortuna ha trovato uno come Liga che non si abbassa a certe discussioni e cadute di stile.

    A presto, Marinella

    • silvanascricci ha detto:

      Quello che si sente di più, in fondo, è proprio l’assordante silenzio di Ligabue, cosa che da un gran fastidio al Vasco che lo ha anche detto.
      A presto
      S.

  5. cescocesto ha detto:

    mi hai tolto le parole di bocca, silvana.
    prima era lo scontro vasco-liga e le frecciatine che uno tirava all’altro, poi era la costola (incrinata/rotta/infiammata?), ora è la depressione.
    e gli aggiornamenti su facebook, e i filmati e blablabla. non si può nemmeno sperare che finita l’estate si torni a un regime d’informazione normale, perché ormai l’informazione italiana è questa qua.

    • silvanascricci ha detto:

      E’ uno sfinimento!
      Con mia madre che è pure incazzata nera e brontola perchè da lei il medico di base (lo stesso mio che è lo stesso di Vasco Rossi), non va mai a trovarla a casa.
      L’altro giorno, esasperata dal brontolamento materno, le ho risposto: sei Vasco Rossi tu?, no! allora non pretendere”; risultato: si è incazzata ancora di più!
      La Vascheide mi sta rovinando il sistema nervoso!

  6. Pingback: Vite spericolate « Silvanascricci's Weblog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...