Suv, happy hour e poppe finte

Dopo un lungo rivoltarsi finalmente s’addormentò, e cominciò a fare i più brutti e arruffati sogni del mondo. Era la notte del 16 maggio, aveva appeno perso il primo turno. D’uno in un altro, gli apparve la sua città, Milano, governata da un comunista, il compagno sindaco Giuliano Giandomenicovic Pisapia. S’affacciava dal balcone di Palazzo Marino, indossava un colbacco anche se era quasi giugno e … Continua a leggere Suv, happy hour e poppe finte

Tra Pisapia e De Magistris

Passata un po’ la sbornia di queste elezioni “amministrative”, lette tutte le mail degli amici milanesi, ascoltati i commenti dei napoletani che vivono a Bologna mi accingerei a tentare un’analisi. Mi rendo conto dell’impresa e della pochezza che dimostrerò, ma ci provo lo stesso. Hanno vinto, a Milano e Napoli, due esponenti della sinistra, ma qui, secondo me, cominciano i distinguo che separano e caratterizzano … Continua a leggere Tra Pisapia e De Magistris