Un frullatore a me, un materasso a te


Il frullatore era completamente automatizzato, i cuscini ed i materassi erano, almeno, in lattice ed ergonomici, il terriccio per i fiori era biologico, la biancheria era stata lavata a regola d’arte?

Siamo alla contabilità miseranda, non c’è più nulla di grandioso in questo paese, neppure la corruzione sfugge alla regola del degrado.

Perchè personalità di potere governativo, bancario ed ecclesiastico non sono più, o soltanto, corruttibili con somme di denaro fantastiche, ma anche con dazioni miserabili e meschine.

Non si può neppure parlare di reati, ma di stile di vita e quindi di cultura; cosucce ed è questo che colpisce nel museo degli orrori delle regalie: un fax, un frullatore da 100 euro, pacchi di cioccolata, un cappello Burberry, un paio di scarpe, una torta di compleanno, un lavaggio di biancheria, il terriccio per le piante, le ricariche telefoniche, materassi e cuscini.

Regali da orfanelli, premi da saga di paese.

Non ti arrabbi neppure, l’unica reazione possibile è essere attanagliati dallo spleen.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie ed eventuali e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...