Sei la mia vita


L’altra sera stavo guardando Exit di Ilaria D’Amico che aveva un collegamento con alcuni sostenitori di Silvio Berlusconi; e fin qui nulla di particolare, ma mi ha colpito, ancora una volta, in maniera alquanto sgradevole un elemento.

L’adorazione.

Perchè io capisco, perfettamente, la partigianeria politica e d’altronde l’etimo del lemma partito significa “di parte”, quindi nulla di stravagante od insolito.

Quello che mi infastidisce è proprio la devozione quasi religiosa che questi esprimono.

Ve lo immaginate un elettore del PD o anche del SEL che parla di Bersani (oh, ragazzi…) od anche di Vendola con toni messianici dichiarando, senza neppure una nota di pudore, “‘è la mia vita”, piuttosto che “è come Dio”?

Io, proprio, non ci riesco; all’elettore di sinistra verrebbe, laicamente, da ridere mentre lo dice, non riuscirebbe ad atteggiare neppure il viso a compunta serietà.

Noi siamo piuttosto inclini alla feroce critica, al ghigno ironico, al saggio distacco; se proprio vogliamo essere generosi tendiamo alla stima; oltre non andiamo.

Non abbiamo venerato neppure Berlinguer, che era Berlinguer e non un cavaliere qualunque; lo abbiamo, anche, amato, ma mai venerato.

Perchè in politica la venerazione è pericolosa, il politico va giudicato, contestato e valutato in base alle decisione che prende e alle azioni che compie; la devozione impedisce una chiara visione dell’operato.

La deferenza non permette di giudicare ed il giudizio è l’elemento fondante della democrazia.

Solo nelle dittature esiste il culto e l’adorazione del capo; il genitore lasciamolo ai bambini, agli adulti serve un pari con cui confrontarsi.

E poi, vogliamo parlarne, se Berlusconi è la tua vita, la tua vita è una malinconia.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

38 risposte a Sei la mia vita

  1. Risibilmostra ha detto:

    In questi anni ha creato intorno a sé l’alone della vittima sacrificale (si sacrifica per il paese, si sacrifica per gli amici, è vittima di comunisti feroci, di giudici staliniani, di traditori come Follini, Casini e Fini, ecc) e questa lunga litania rimbalzante sugli schermi televisivi ha finito per creare un popolo di talebani devoti ed integralisti, capaci di credere a tutto ciò che esce dalla sua bocca.
    Questo è il dramma di un paese che è ricaduto nel sonno della ragione.

  2. Silla ha detto:

    “silviaceum berlusconiensis”, trattasi di una temibile varietà di oppiaceo che fiorisce in Brianza.

  3. Parsival ha detto:

    anch’io lo adoro così tanto che non vedo l’ora che se ne vada al creatore assieme alla sua banda.

    • silvanascricci ha detto:

      Sono in molti a pensarla così, compreso un parrocco don Giorgio, intervistato sempre dalla trasmissione della D’Amico; perchè gli augurava un fine veloce con un ictus.

  4. Tonino ha detto:

    Inquietante !
    Osservare ed ascoltare un catechista adorare il suo prossimo.
    E’ il suo dovere di educatore nell’ambito religioso, è la sua opera volontaria che il parroco gli delega.
    Tante volte impartiscono la comunione, agli ammalati al loro domicilio e ,sinceramente, li trovo ammirevoli per l’opera che svolgono verso i credenti.
    ”Verso i credenti” di religione cattolica, così come i Testimoni di geova con il loro proselitismo continuo e sempre volenteroso.
    Non li giudico ,non li condanno, fanno il loro dovere morale ,ciò che la coscienza gli suggerisce e va bene così. Non mi vedranno nelle loro assemblee,nè darò mai fastidio loro.
    Inquietante ,invece è ,il proselitismo a favore di un vivente , di un personaggio pubblico in veste di politico che ha sulla coscienza il bene del suo popolo, che investe se stesso nel bene dei suoi elettori e nella giustizia che devono rispettare tutti.
    La presenza della croce alle loro spalle, la statua della madonna al lato, i fiori, l’altare e loro riuniti in assemblea, beati, a parlare di un santo ,di un Papa ? giammai, ma di un personaggio che è stato allontanato dalla sua di moglie, stanca delle sue perdizioni e del suo mondo di lustrini.
    E loro beati incuranti , rispettosi della famiglia, degli affetti, dimentichi di quello che veramente si sa’, ignoranti di quello che ha nascosto e che , a mio parere, mai sconterà.
    Il regista, vorrei conoscere il regista di questa farsa,l’ipnotizzatore di queste persone simili a me, a Te che leggi , di quelli che lo elessero.
    Alla fine di questo commento vorrei esprimere la mia opinione su ciò che trascina queste rispettabili persone :
    Il dio denaro…forse mi sbaglierò, forse sono un visionario, invidioso,”comunista” è il modo più semplice per cercare di offendermi,ma vorrei ricordare a quei religiosi che in mancanza di un profeta ,il popolo iniziò ad adorare un vitello, un vitello d’oro su di un basamento…”che la ragione era perduta ”.
    ciao T.

    • silvanascricci ha detto:

      L’idolatria non conosce ragione.
      Caro Tonino non credo che sia il denaro la molla, questi non guadagnano nulla, ci perdono moltissimo e neppure se ne rendono conto.

  5. Verbena ha detto:

    non e’ possibile che mezza Italia sia fatta di stupidi, io penso (e e’ stato anche provato), che il diversamente alto si circonda di comparse a pagamento che lo osannano – poi le sue televisioni fanno il resto. gli italiani che lo votano (a parte gli opportunisti, i mafiosi, gli evasori)non sono stupidi…. sono creduloni

  6. Itaglianibravagente ha detto:

    “E poi, vogliamo parlarne, se Berlusconi è la tua vita, la tua vita è una malinconia”

    Riassume alla perfezione ciò che ho sempre pensato.

  7. Bonkard ha detto:

    nano maleficus:La vita è na’ merda,è tu sei la mia vita…..

  8. rasoiata ha detto:

    Ma li hai guardati bene in faccia?
    Dicono così perché sono prepagati, amanti de “il bagaglino” e “la sai l’ultima”.
    Gente analfabeta.
    Gentaglia.
    Io conosco personalmente intere famiglie che operano un silenzio tombale quando in tv passa un reality, non vola una mosca.

    Ma credo che non siano la maggioranza del paese, nemmeno un terzo.

    E i numeri:
    ogni volta che andiamo in piazza noi sono le centinaia di migliaia.
    Loro, quando ci vanno, sono le centinaia.

    Ciao
    Zac

    P.S.
    Quel Don Giorgio prima o poi lo cacceranno.

    • silvanascricci ha detto:

      Caro Zac, il dramma è che non sono prepagati come una carta di credito, lo fanno pure gratis.
      Sono, appunto, quelli che sono venuti su soltanto con le telenovelas, i forum e le ruote della fortuna.
      Non saranno la maggioranza ma sono tantissimi.
      Ciao
      P.S. insieme a don Gallo?

  9. Rotterdam ha detto:

    A milano vicino a casa mia c’e’ una statua di bronzo che rappresenta un aquila,dedicata alla guardia di finanza….un burlone una notte mise un enorme busta gialla nel becco del volatile…….

  10. Marko ha detto:

    Non è mezza italia. è solo unamaggioranza relativa, visto che la maggioranza assoluta non va a votare.

    Ma per le politiche non è come ai referendum, dove se non si raggiunge un certo quorum le votazioni non sono valide.

    Se tutti capissero l’importanza di esprimere un voto, non importa quale (io preferirei a sinistra, ma ognuno è libero di scegliere), senza regalare le schede bianche ai brogli (magari annullatele, ma andate a votare), allora certe percentualisarebbero davvero risibili, e non potrebbe più sparare le cazzate che dice che ha il mandato dalla maggioranza degli italiani, perchè non è vero.
    Lui personalmente, per effetto della legge porcata (definizione dell’estensore) ha preso meno di 12 milioni di voti. su circa 45 milioni di elettori, che razza di maggioranza è?

    E’ questo che bisogna far capire a tutti. non andare a votare o consegnare scheda bianca significa far vincere i farabutti.

  11. Alice ha detto:

    Puoi “girarla” come ti pare ma la realtà è questa…

    [blog.panorama.it]

    e le prossime vedremo!!!

  12. Alice ha detto:

    il post parla di Bersani…(chi?)

    Vendola…(chi?)

    ma per favore!!! abbiate almeno il buon senso di non confondere il Brunello di Montalcino con l’acqua…

    • Silvana ha detto:

      Un poco ignorantella, eh, fanciulla. Informati che ti fa bene alla salute.

      P.s troppo Brunello fa male, poi ti accorgi anche da sola dei risultati…

      • rasoiata ha detto:

        Al solito, anonimi analfabeti che manco esprimono un pensiero, si limitano a postare un link.

        Aho, Alice delle mie palle, un indirizzuccio così mi sbizzarrisco??

        Io, se hai una lacrima di fegato, sono qui:
        http://www.zacforever.wordpress.com

        p.s. Per Silvana:
        e’ misteriosamente scomparso l’umberto, era logico.

      • silvanascricci ha detto:

        Ohi, hai ragione.
        Però è ricomparso Sizzi, il lombardo dai nobili lombi xenofobi ed omofobi, ma (tu non ci crederai) non ho approvato i suoi commenti.
        Ciao

  13. rasoiata ha detto:

    Oh, era ora, mi hai risparmiato sto sizzi, te ne sono grato.

    Non approvare le idee di un cretino e’ pura democrazia.

    Ciao,
    Zac

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...