Oh, guarda nevica….


Oh, guarda nevica….

Questo è il sentimento di comune stupore del  paese da ieri.

Sì perchè questa nostra Italia è schizofrenica anche nella percezione del tempo atmosferico.

Non solo ci crediamo uno dei paese più industrializzati del mondo, e non ne abbiamo quasi più; non solo ci crediamo di poter essere annoverati tra i paesi ricchi e ogni giorno ci scopriamo le tasce vuote; non solo ci crediamo un paese democratico e, in realtà, ci siamo lasciati scippare tutte le forme che tale sostanza danno ad una nazione, ma da un po’ di anni ci crediamo pure un paese caraibico.

Riteniamo di essere come Cuba, come Santo Domingo; un paese in cui non nevica mai; in cui l’evento atmosferico che fa cadere dal cielo bianchi e soffici batuffoli sia una cosa inconcepibile, sia come la gravidanza verginea.

Fateci caso, ogni volta che nevica, anche se di pochissimi centimetri, tutto si paralizza; tutte le città, i borghi e le vallate si fermano come conseguenza di una scarica elettrica; tutti i telegiornali e i mass-media ne parlano come di un miracolo o di una dannazione.

Siamo, sempre, completamente impreparati; piccoli sprovveduti davanti ad un evento imponderabile, impensabile, inconcepibile.

Ecco, volevo comunicare a tutti che non è così, siamo un paese dove, da sempre, nevica, ha nevicato e nevicherà.

Credo che il surriscaldamento del pianeta ci abbia, pure, surriscaldato le meningi e le abbia mandate in tilt; ecco forse una bella e sana nevicata ci serve a spegnere i bollori del calore, tornare con i piedi per terra e considerarci per quello che siamo; un paese con un sacco di problemi irrisolti, che nessuno ha intenzione di risolvere, ma dove nevica.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie ed eventuali e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Oh, guarda nevica….

  1. Antonio ha detto:

    Ciao Silvana, condivido il tuo pezzo e ti voglio dire che siamo uno dei paesi più azzaffaronati del mondo! Bene faranno a fare la class action contro la “protezione civile” le ferrovie e le autostrade. E’ stata una vera vergogna lasciare all’addiaccio migliaia e migliaia di persone in autostrada, sulle sdrade, negli aeroporti e nei treni senza che nessuno, dico nessuno, si sia preoccupato minimamentedi dare il sia pur minimo soccorso! Chi pagherà le vite stroncate dall’abulia e dal menefreghismo delle istituzioni, degli enti e di chi zltri doveva provvedere?! Stiamo in mano ad una mafia mondiale e sotto una dittatura padanonazifascista e se ne vedono i risultati e le facce di bronzo e di aguzzini! Buon Natale. Un abbraccio. Antonio.

    • silvanascricci ha detto:

      Con l’attuale legge sulla class action non credo che avranno un granch’è, comunque fanno bene a farla.
      Ma siamo sicuri che la regione sia proprio, anch’essa, completamente innocente?
      Un abbraccio anche a te

  2. umberto ha detto:

    Essendomi capitato di persona di rimanere bloccato in autostrada per la neve non posso che riconoscere l’impegno di tutti per cercare di risolvere il problema.

    E’ sempre facile parlare, è sempre facile condannare, ma nella realtà bisognerebbe darsi da fare come quelle persone che hanno cercato di aiutare gli altri, magari camminando nella neve per km perchè con i mezzi di soccorso non arrivavano.

    Il problema non è la società autostradale, non è la polizia, non sono i comuni, le regioni o lo stato, il problema sono i deficenti che si mettono in viaggio senza le gomme da neve o le catene.

    Il problema sono quelli che danno la patente per mezzi pesanti a degli emeriti incapaci (ricordiamoci che se un tir si gira non bastano poche persone – come per una macchina – per spostarlo) i quali in mezzo alla neve corrono senza un minimo di ragionamento su cosa stanno guidando.

    Basterebbe ritirare a qualcuno la patente, questi problemi si risolverebbero subito. Se uno non è capace è inutile che guida!

    • silvanascricci ha detto:

      Non dico che nove volte su dieci non ci sia gente che si impegna a rendere il meno sgradevole possibile la situazione.
      Però, l’altro giorno in toscana, è stata la decima volta; ergo nessuno, dei preposti, ha aiutato nessuno.
      Poi come dico nel post bisognerebbe che venisse strutturata una modalità di comunicazione, di prevenzione e di presenza di mezzi spalaneve e spargisale sulle autostrade italiane perchè, appunto, nel nostro paese ha sempre nevicato ed è un evento del tutto prevedibile.

      • umberto ha detto:

        Vede Lei ha evidenziato il reale problema…. ha sempre nevicato! …. perchè una volta non succedevano questi problemi?

        Il motivo è più semplice di quello che si possa pensare.

        Ormai sono parecchi anni che viaggio, ho visto la strada in tutte le condizioni possibili, ma il problema, putroppo, e nella diminuzione dei requisiti dei conducenti.

        Quando sono rimasto bloccato sull’autostrada la neve non era neanche un quarto di quello che avevo già affrontato, eppure è bastato per creare il caos.

        Le posso assicurare che mezzi antineve ce ne sono in abbondanza, ma se un camion si mette di traverso non si può pulire la strada.

        Dovevano semplicemente bloccare i mezzi pesanti, incolonnarli e farli viaggiare a mezzo staffette, Vedrà che adesso faranno cosi…… e non si bloccherà più nulla.

  3. Giovanni Farzati ha detto:

    Dicembre, nevica, ma chi crede di sfidare l’inferno della strada, merita un premio per il coraggio e deve mettere in conto di finire la sua corsa sotto una montagna di neve; gli allarmi erano stati diramati, ma sai, prima da me, lupo solitario della strada, me ne frego, poi il casino

    • silvanascricci ha detto:

      Tu sei un temerario ed affronti anche le conseguenze, ma magari c’è chi temerario non è ed ha dovuto mettersi in strada per forza; ecco io credo che vada fatto tutto il necessario per scongiurare crisi tipo quella dell’altro giorno in Toscana e secondo me non è stato fatto nulla, sperando, come sempre, nell’italico stellone.

  4. speradisole ha detto:

    Credo che qui da noi si sia un tantino (solo un tantino) un po’ più attrezzati. Ci sono le strade bianche di sale, tangenziale compresa.
    Oggi ne ho percorso un pezzo.
    Per cui sono del tuo avviso. Nè la regione, nè il comune sono del tutto innocenti.
    Ciao Silvana, un abbraccio.

    • silvanascricci ha detto:

      Un po’ meglio da noi è andata e sta andando.
      Quello che mi fa dare di matto è che pare che la neve, in Italia, sia un evento eccezionale ed imprevedibile…
      Un abbraccio anche a lei.

  5. cescocesto ha detto:

    guarda, da noi a livorno la neve è ancora un evento eccezionale. anche ammetto che negli ultimi anni è più frequente, rimane comunque un evento di un singolo pomeriggio/notte/mattinata.
    e infatti la nevicata “pesantissima” dello scorso finesettimana ci ha paralizzati. letteralmente.
    io non sono riuscito ad arrivare a pisa per dare un esame e una mia amica che a pisa c’era già, è tornata a casa dopo cinque ore.
    noi livornesi maremaremare non siamo in grado di affrontarla, la neve!

    • silvanascricci ha detto:

      Capisco voi livornesi che ci avete anche il mare…
      Ma i fiorentini dovrebbero esserci abituati, hanno pure gli appennini vicini, vicini.

  6. lorettadalola ha detto:

    In Romagna le precipitazioni si sono fatte abbondanti nel corso di più giornate e il gelo ci ha regalato insoliti paesaggi ma anche tante difficoltà quotidiane che ancora si fanno sentire. Strade che da due corsie sono diventate a una, causa accumuli nevosi ai lati della carreggiata, dossi imprevisti e ghiacciati da sorvolare, pedoni costretti a camminare quasi al centro della strada perché i marciapiedi ricordano le cime innevate della Dolomiti, ma…si guarda avanti, si raccontano i disagi personali e si attende il prossimo sole estivo –

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...