20 pensieri su “Case chiuse

  1. NON si chiama prostituzione quella…si chiama “escortaggio” e chi ne fruisce non è un puttaniere, ma un “utilizzatore finale”. La cosa importante è il termine esatto 🙂

    1. Hai ragione, le parole sono importanti e cambiano la prospettiva del discorso.
      Metti escort al posto di prostitute, utilizzatore finale al posto di puttaniere, e ti viene fuori una faccenda tutta diversa, elegante, raffinata e pulita come il bucato.

  2. Ho l’impressione che fra poco arriveremo a Calimero. Non bisogna fare pubblicità.
    Malgrado tutto mi sto chiedendo dov’è il lato positivo del politicante?
    Che sofferenza!
    Non si può fare un passo senza essere criticati!

  3. EHHHH!!!..lo vedi quanto è seplice 🙂

    D’altra parte..anche per essere tacciato di essere un gay, bisogna avere un certo stato sociale..anzi, più sali la scala sociale..da gay diventi addirittura un “eccentrico”..da sniffato diventi addirittura amministatore delegato della….ma qusta è un’altra storia.

  4. La illustre senatrice Merlin, perchè chiuse le case di tolleranza? forse la Merlin voleva proibire, con un fare da moralista di granito, che si copulasse oltre il tinello di casa?
    Vero, non ci soino quelle “belle puttane di una volta” e uno si arrangia come può, con quello che offre un mercato sudicio e pericoloso per centinaia di donne costrette e sfruttate da bastardi di pochi scrupoli.
    Poi se ci sono o meno nel Palazzo grazioso delle puttane? io crdo di si, sa chi fa politica deve anche avere la possibilità di mantenere elastica la prostata con le famose 25 eiaculazioni al mese..

    1. Caro Giovanni, tu non ci crederai ma io ho sempre trovato, per l’epoca, la legge Merlin una legge giusta e piuttosto femminile; aveva lo scopo di liberare dal giogo e dall’oppressione della tenutaria le ragazze che non avevano certo una vita facile ed erano, già allora, piuttosto sfruttate.
      Non mi piace la ghettizzazione, in qualunque maniera la si voglia attuare; inoltre la prostituzione in Italia è legalizzata, al contrario dello sfruttamento e, credo, sia questo da combattere in maniera forte e dura.

  5. La legge Merlin fece chiudere le case chiuse ma di una si scordo’ IL PARLAMENTO ITALIANO!
    Gia’ allora era piena di PUTTANE!!!!!!!
    Non quelle dignitose che lavorano sulle nostre strade, dove la maggior parte lo fa per portare un pezzo di pane a casa o mantenere le proprie famiglie nei Paesi di provenienza oppure per riprendersi il passaporto.
    D’altronde quando c’e’ la domanda c’e’ anche l’offerta, e’ il lavoro piu’ antico del mondo che chissa’ perche’ non lo abbiamo inventato noi donne ma GLI UOMINI.
    Marinella

    1. Ben tornata, carissima!
      Tutto bene dalle tue parti?
      La prostituzione, come lo stregone, sono davvero i mestieri più antichi del mondo, e ritengo, come dici tu, che non bisogna “sparare” sulle prostitute bensì chi sfrutta e guadagna sul corpo e sul lavoro degli altri.
      Questa dello sfruttamento del lavoro alturi può essere applicata in tutti i campi.

  6. Silvana carissima, se ti devo dire se va tutto bene dalle mie parti mi viene da ridere, a livello famigliare sicuramente si’, per quanto riguarda il Paese che mi ospita ….. beh, quotidianamente leggo i giornali online sia quelli italiani che i sudafricani e sai la differenza …. i primi scrivono nella mia lingua madre e i secondi in inglese per il resto stessa politica, stessi scandali, qui c’e’ un Berlusconi nero nero con una marea di corrotti, ignoranti, quaquaraqua, insomma diecimila kilometri di distanza per ritrovare le stesse emozioni (gastrite, ulcera, colite) pero’ devo dire che almeno questa “democrazia” e’ giovane ha ancora tempo per migliorare o peggiorare dipende tutto da quando i Paesi Occidentali decideranno di tagliare i cordoni della borsa visto che la popolazione e’ nelle stesse condizioni di 20 anni fa.
    Marinella

    1. Diciamo che essendo una democrazia giovane, e con un sacco di problemi correlati, ha margini di miglioramento, per quanto ci riguarda quando sembra di aver toccato il fondo si comincia a scavare.

  7. Ciao Silvana, a proposito della prostituzione e delle case chiuse vorrei inviarti una mia poesia scritta molti anni fa- quando c’erano le puttane di una volta- però è scritta in lingua napoletana, ed è stata trasmessa l’estate scorsa da Radio Onda Italiana da Amsterdam. Se vuoi te la invio a mezzo mail con allegato. Un abbraccio. Antonio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...