Le pupe di villa Certosa


Vediamo che cosa è successo a tutta la miriade di veline, escort, grandi sorelle, piccole ninfette che hanno, vorticosamente, girato intorno al premier soprattutto negli ultimi 24-36 mesi.

Le carriere, in alcuni casi, sono state inesistenti, in altri casi pallide; ed anche quelle che sono riuscite ad entrare nei parlamenti nazionali e locali sono rimaste poco più che ectoplasmi.

Insomma si conferma che per avere visibilità vera bisogna, come in tutti i campi, essere le prime, avere il marchio del precursore; in caso contrario si è sempre, e per sempre, quelle che copiano il compito dalle compagne del primo banco.

E per loro, alla fin fine, non c’è una gran storia e, neppure, un gran guadagno.

Certo, obietterete voi, più di quello che si meritano.

Siete sicuri?

Perchè, secondo me, darla a Berlusconi dovrebbe essere remunerato come non mai.

Parafrasando una nota pubblicità: “dover andare a letto con Silvio non ha prezzo, per tutto il resto c’è Mastercard”.

Francesca Pascale (consigliere provinciale): L’ex “velina” di Telecafone, e fondatrice del club partenopeo “Silvio ci manchi” è stata eletta consigliere provinciale a Napoli, raccogliendo 7500 voti. Prima aveva lavorato nell’ufficio stampa di Forza Italia, poi con il sottosegretario Francesco Giro.

Giovanna Del Giudice (assessore provinciale): L’ex meteorina che fu già ragazza immagine del Bilionaire di Briatore, arrivata penultima nella competizione elettorale regionale della Campania è stata proposta come assessore alle pari oppurtunità della provincia di Napoli.

Noemi Letizia (diciannovenne): Il copyright “Papi” è della ragazza di Casoria, che quest’anno, dopo aver gonfiato con la chirurgia estetica labbra e seno, si è anche diplomata in ragioneria. Studia dizione e canto, e si prepara a lanciare una linea di abbigliamento e profuni sotto l’etichetta “Noemi L.”.

Barbara Montereale (ragazza immagine): Non è decollata la carriera di una delle protagoniste delle serate a Palazzo Grazioli. Ha girato una pubblicità per una catena di negozi di Bari assieme a Corrado Tedeschi e a Gigi.

Nunzia De Girolamo (deputata): La “Carfagna del Sannio” sta facendo un po’ di carriera politica. Dopo le dimissioni di Cosentino potrebbe succederli nel coordinamento del PDL campano.

Patrizia D’Addario (escort): Ha interrotto la professione che l’ha resa nota; ha scritto due libri e un piccolo tour con uno spettacolo. Gli si è pure sbloccata la pratica della licenza edilizia per costurire un residence. Quella per la quale era andata a letto con il premier.

Graziana Capone (modella): La “Angelina Jolie” di Bari, che dichiarò di essere la preferita del premier lavora assieme a Roberto Gasparotti, ex teleoperatore Finivest, che oggi è responsabile dell’immagine del premier.

Angela Sozio (ex grande sorella): Diventata celebre per essere stata sulle ginocchia del premier in Sardegna lavora, ora, per Mediaset ed è stata giurata de “la pupa e il secchione”.

Sabina Began (attrice): L’ape regina che sulla caviglia ha tatuata la frase: “l’incontro che ha cambiato la mia vita: S.B.” , ha fatto una piccola parte in “il falco e la colomba” e un’altra in un film horror. Tutte produzione di cui il pubblico non ha memoria alcuna.

Antonella Troise (attrice): La “pazza pericolosa” come la definì il Cavaliere quest’anno ha girato la fiction per canale 5 “negli occhi dell’assassino” e ha avuto una piccola parte in un’altra serie di quattro puntate.

(Le mini biografie sono tratte dal settimanale “L’Espresso”.

7 pensieri su “Le pupe di villa Certosa

  1. E’ da taglio di vene leggere le storie di queste eroine.

    In particolare mi ha depresso “Ha girato una pubblicità per una catena di negozi di Bari assieme a Corrado Tedeschi e a Gigi.”

    Dopo tutto quella che ha fatto, dopo essersi fatta sbavettare addosso da un 70enne in pre-parkinson, se il premio è girare una pubblicità per una “catena di negozi di Bari assieme a Corrado Tedeschi e a Gigi….”

    Vado a tagliarmi le vene.

    Addio.

  2. Slogan per slogan e visto l’elenco femmineo potrei aggiungere:
    Per l’uomo che non deve chiedere mai! –
    Esigete MARSALA BERLUSCA Ristora, Rinfranca, Rinforza –
    – e mo’… e mo’… BERLUSCHEN –
    – Appuntamento yes, appuntamento con BERLUSK E MES –
    – BERLUSCAZZ più lo mandi giù e più ti tira su!

    Visto l’enorme sacrificio fisico e i risultati, non ne vale proprio la pena…anzi il pene!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...