Fenomenologia della mutanda


Stavo leggendo qualche tempo fa un blog che parla di sesso in una maniera molto particolare; divertente, ironico, leggero ed intelligente.
Trattava della varietà estrema di mutande esistenti in commercio e, conseguentemente, nei cassetti delle donne.

Perizoma, brasiliane, culotte, alte in vita, a vita bassa, con trine e pizzi, di cotone, di seta; da utilizzarsi secondo umore e situazione.

Non avevo mai preso in considerazione la faccenda e mi sono trovata a pensare al mio cassetto di biancheria intima.

Possiedo solo mutande di cotone, niente brasiliane, niente culotte (che non puoi portare con i pantaloni), niente merletti e trine (che procurano un prurito insostenibile), e, soprattutto, niente perizoma (che sono la scomodità fatta mutanda, con quel filetto che ti si infila sempre tra le natiche).

Le mie mutande sono tutte nere e bianche, con qualche concessione al grigio, in cotone elasticizzaato senza cuciture (stile Pompea).

Vorrà dire qualcosa?

Significherà che sono senza mezze misure (bianco o nero)?

Significherà che sono diretta e poco intrigante (niente pizzi e trine)?

Significherà che sono pratica e concreta (senza cuciture ed elasticizzate)?

Significherà che sono amante delle comodità (niente culotte perizoma)?

O starà a significare che sono, irrimediabilmente, noiosa?

Dimmi che mutande possiedi e ti dirò chi sei.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie ed eventuali e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Fenomenologia della mutanda

  1. Paolo ha detto:

    Cara Silvana, non porti problemi di questo tipo, io porto i comodi, classici slip da una vita e non mi considero noioso.
    Ho insegnato ai miei figli/e che non si deve guardare l’involucro della caramella, ma gustarne il sapore.
    Serena giornata a te
    Paolo

    • silvanascricci ha detto:

      In realtà si tratta di un gioco.
      Non mi pongo assolutamente il problema, io mi piaccio (come direbbe Totò) a prescindere!
      🙂

  2. Ernest ha detto:

    Quoto assolutamente Paolo!!!!
    un saluto silvana

  3. lorettadalola ha detto:

    Divertente e inaspettato blog! Dunque se bisogna procedere nelle intimistiche rivelazioni io ho una passione per l’intimo…un cassetto con tanti colori, pizzi, modelli, ma totalmente privo di perizomi – Devo scomodare Freud o posso continuare a godere del sottile piacere di abbinare colori e pizzi al mio abbigliamento? In qualsiasi caso sii clemente ho decisamente pochi piaceri e molte responsabilità non mi rovinà anche il vezzo intimo…

    • silvanascricci ha detto:

      Carissima Loretta mai e poi mai probirei qualche piacere a qualcuno.
      Non scomoderei neppure Freud che, tra qualche giusta, ha preso un sacco di cantonate.
      Goditi in santissima pace e in grandissimo godimento i piaceri dell’intimo, hai tutta la mia approvazione e benedizione 🙂
      Comunque detto tra noi, ma quanto sono scomodi i perizomi? un vero e proprio tormento!
      Besos
      S.

  4. Noiosa tu, tu sei la donna più donna, cioè vera, senza tanti orpelli come quelli descritti nel libro; oggi tutto si cerca di modificare, occultare, nche nella sfera intimo donna, parlo di lavande, saponi che spesso provocano più guai che benefici, giusto igiene, ma non sopprimiamo i delicati odori che la natura ha voluto, giustamente voluto, non per capriccio!

    • silvanascricci ha detto:

      Caro Giovanni, io non ho nulla in contrario agli orpelli.
      Alcuni piacciono anche a me; mi trucco, mi vesto bene, sto attenta ad abbinare gli accessori perchè mi piace e mi diverte.
      Nella biancheria intima, invece, sono minimalista.

  5. Belland ha detto:

    coucou les gens j’aime bien cet article.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...