Il sesso degli angeli


Mi pare di vivere in un paese dominato dai niet.

E’ tutto un  no, un proibizionismo imperante.

no alla pillola abortiva RU486: così dissero i neo governatori del Veneto e del Piemonte, dimostrando, oltre ad un profondo disprezzo per la salute della donna, anche una profonda ignoranza sulle regole in materia di salute, poichè una volta che un farmaco è stato approvato dall’AIFA non c’è nessun governatore, nessun politico che possa dire che quel farmaco non deve essere somministrato.

Un medico ha insindacabile libertà di scelta e la farmacia di un qualunque ospedale, su richiesta medica, ha l’obbligo di fornire il farmaco richiesto.

no alla legge 194 sull’interruzione di gravidanza: qui il no da parte dei politici è pieno di distinguo e di sfumature perchè sono tirati per la giacchetta, da un lato dalla chiesa che ogni due per tre richiede una revisione (o  meglio abolizione) della legge, e dall’altro sanno benissimo che se cambiassero, in senso restrittivo, la legge avrebbero orde femminili di loro votanti inferociti alle porte delle sezioni.

no alla vendita dei preservativi: è recente la notizia della farmacia dell’isola tiberina che rifiuta la vendita dei condom in quanto cattolici, cosa che è assolutamente illegale non esistendo nessuna norma o nessuna obiezione di coscienza che vieti la vendita di un mezzo di contraccezione meccanico o chimico che sia, ma si sa che la chiesa ha una forte influenza pur essendo stata per molti anni (non so se lo è ancora) la maggior azionista di una nota casa di produzione di profilattici; ed in assoluto schifìo alle malattie veneree e all’aids.

In questo caso vige sempre l’antico detto: fate quello che dico ma non guardate quello che faccio.

no alla masturbazione: che altrimenti diventate ciechi; ora anche qui non esiste nessuna normativa specifica che vieti tale pratica sessuale (del resto ben nota, praticata sin dall’antichità e sin dalla più tenera infanzia), ma anche qui la morale cattolica si fa sentire in maniera pressante e bisogna sempre tenere a mente l’antico editto di non disperdere il seme (che quella femminile vada bene? perchè è difficile disperdere l’ovulo).

No ai rapporti omosessuali: anche qui non esiste una legge (almeno per ora, ma poi si vedrà se allinearci all’Iran), ma esiste una sempre più forte corrente di pensiero che tende a colpire fisicamente e moralmente questi rapporti (quindi per lor signori andrà bene andare a trans che è una via di mezzo, nè uomini nè donne che così ci azzecco, sarà per quello che i trans hanno sempre più successo? per prenderlo nel… con santa romana e fascista assoluzione?)

Insomma a ben vedere tutti questi divieti morali e legislativi, riguardano solo il campo del sesso, siamo una nazione che, da un lato, è sessofobica e, dall’altro, è maniacosessuale.

Anche qui la dicotomia si spiega con la tendenza italica al si fa ma non si dice.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie ed eventuali e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Il sesso degli angeli

  1. Pingback: Il sesso degli angeli « Silvanascricci's Weblog

  2. magocamillo ha detto:

    Per un giorno non voglio pensare ai porconi.
    Buone feste Silvana

  3. camu ha detto:

    Prima di tutto buona Pasqua. Quello che scrivi sono “parole sante” ed io ne sono sempre stato convinto: più proibisci una cosa, più scateni l’istinto ad usarla. A scuola la prof di storia mi diceva sempre che il passato si studia per non commettere gli stessi errori. Ora mi accorgo che è tutta una cazzata 🙂 Perché proibizionismo e leggi varie, non c’hanno insegnato proprio un bel nulla sull’inutilità delle stesse. Almeno in Italia!

    • silvanascricci ha detto:

      Caro Camu, tanti auguri anche a te.
      La storia come maestra di vita è una falsità; sono secoli che commettiamo sempre gli stessi errori con perseverante e perversa costanza.

  4. Ernest ha detto:

    L’unico vero niet Silvana sarebbe da mettere alla loro stupidita’ e ipocrisia!
    Buone feste Silvana

  5. Lachan ha detto:

    io aggiungerei anche un “io lo faccio, lo dico, e non vengo punito perchè IO POSSO”
    vedo anche questo in giro…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...