Non regalatemi mimose, please


Non regalatemi mimose, per favore, che mi incazzo.

Mi sono sfrantecata le ovaie di ‘sta storia delle mimose, lo avevo già scritto lo scorso anno anche se ero stata più soft.

Al primo, al secondo ed anche al terzo uomo che mi regala un rametto di mimose gliele sbrego sulla testa; un rituale trito ritrito come il prezzemolo congelato, un fiorellino e voilà amore mio: mandiamo in culo tutti i soprusi, le violenze, le prevaricazioni, le angherie fisiche e morali, gli stupri, i corpi utilizzati e venduti, il lavoro in nero e sottopagato con la lettera di licenziamento già firmata se rimango incinta.

Il fiorellin di mimosa al limite, ma molto al limite, lo accetto solo da una donna;  ma da donne che si rendano conto dello stato di “oggetto” femminile in cui siamo e, come da tempo, non eravamo così tanto.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Femminile e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

16 risposte a Non regalatemi mimose, please

  1. speradisole ha detto:

    Per loro sì, la mimosa. Per le 129 donne bruciate vive perchè chiuse in una fabbrica dal padrone; per le donne dell’UDI del 1946 e per tutte le vittime di stupri, violenze, soprusi ed ogni altro arrogante atteggiamento contro le donne.
    Io sono per riprendermi il vero senso di questo giorno e di questo simbolo. Non accetto lo scippo che se ne vuol fare di questa giornata.
    Le donne devono essere orgogliose e degne del loro genere e ribellarsi a chi vuol comprarle, esibirle, a chi le considera solo sesso e meno di niente.
    Ciao Silvana, non incazzarti. non ti regalerò mimose, ma un semplice abbraccio. Vivi una buona giornata, in attesa del domani che speriamo sia meglio di oggi!!!! Auguri.

    • silvanascricci ha detto:

      Non è che ce l’ho con le mimose che sono un fiore che mi piace.
      Ce l’ho con la perdita di significato di questo giorno; pare la festa dei fiorai.
      Mi dispiace che ci sia qualcuno che pensa di risolvere il tutto regalando un fiore e poi dimenticarsi e fare i cavolacci propri, se non peggio, per i restanti giorni dell’anno.
      Un abbraccio fortissimo a lei e a tutte le donne come lei.
      Silvana

  2. Mai regalate mimose in vita mia soprattutto poi oggi. Oggi é una giornata per riflettere e sensibilizzare sulla condizione della donna e non per liberarsi la coscienza con le mimose né per organizzare (da parte vostra) festini con spogliarelli ridicoli.

    Un bacio: spero quello di potertelo lasciare :-)))

    Daniele

  3. rick-ione ha detto:

    dopo un post cosi, ogni uomo dovrebbe astenersi dal rispondere, dal momento che la maggior parte dei problemi del mondo femminile sono proprio a causa del comportamento degli uomini.
    ma io sono rick-ione e quindi un commentino lo posso anche lasciare…
    un bacio grande a tutte le donne, raramente stronze come gli uomini, ma spesso generose come solo loro sanno essere 🙂

  4. Ernest ha detto:

    concordo con te silvana, niente mimose please e niente balletti con spogliarello… ma ricordarsi 365giorni all’anno!
    un saluto

  5. Pietro Raffa ha detto:

    Condivido in tutto e per tutto.
    Brava Silvana!

    • silvanascricci ha detto:

      Grazie.
      Come ho già specificato ad altri, non è la festa o la mimosa in sè che mi danno fastidio, è che molti uomini si sentono assolti dal comportamento che tengono od avvallano nei fatti tutti gli altri giorni dell’anno.

      • silvanascricci ha detto:

        Gli spogliarelli maschili poi NO, assolutamente.
        Mi fa orrore lo sfruttamento del corpo a fini commerciali o di divertimento.
        Sia esso un corpo maschile o femminile.
        Ciao

  6. cescocesto ha detto:

    ho smesso di regalare mimose da svariati anni, e questo post mi conferma che ho fatto bene. ho visto troppe donne esaltarsi per un fiore e dimenticare di tutte le ingiustizie subite in un batter d’occhio; meglio, da parte di noi uomini, promettere di impegnarsi per ridurre al massimo le disparità esistenti.

  7. Bibi ha detto:

    Se proprio deve essere un fiore .. ho sempre preferito le rose ma cmq non necessariamente l’8 marzo (giustamente festa dei fiorai o fioristi che dir si voglia).
    a.y.s. Bibi
    P.S. andrò un pò controcorrente ..sarò un pò fuori dal coro.. sarà inopportuno dirlo.. ma a me è piaciuta molto anche la foto…detto proprio sinceramente…

  8. maria cavallaro ha detto:

    Ciao cara siamo sulla stessa lunghezza d’onda… Che senso hanno queste mimose ? solidale al massimo….

    • silvanascricci ha detto:

      Le mimose l’8 marzo hanno il solo scopo di lavarsi la coscienza per un giorno e le mani per tutto l’anno.
      Ciao, grazie della visita e del commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...