Lo spreco degli altri


Mi sembrano i vecchi democristiani nella attuale Roma che non deve più essere tanto ladrona se ci si trovano così bene.

Chi?

I popolani della libertà che hanno portato, con apposita leggina varata al parlamento, sessantacinque (65) tra ministeri e sottosegretariati il numero di soggetti che, come le orde del Barbarossa, pasteggiano a Roma.

E i leghisti alla Braveheart del Naviglio facessero un plissè, dopo aver tanto sbraitato per il numero di ministri e sottosegratari del governo Prodi, battezzato come il governo dello spreco e del malcostume.

Ma il ministro della Semplificazione Normativa, ministero degno di Orwell, nulla ha da dire?

Va tutto bene madama la marchesa, venghino siori venghino al gran carnevale romano, ricchi premi e cotillons per tutte le madames et le monsieur.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

9 risposte a Lo spreco degli altri

  1. se davvero si allontanassero dai partiti e dalla politica ( e magari indirizzassero verso le patrie galere) tutti i corrotti del Partito dei Lestofanti (per puro caso la sigla fa PdL ..per puro caso eh), potremmo non trovarci più un solo ministro in carica, una moria di senatori, un deserto di deputati …
    roba da ritrovarci perfino i soldi per fare ciò di cui il paese ha bisogno …
    a proposito, letto di Di Girolamo? …ecco, il mandato di arresto era stato emesso la prima volta nel 2008, ma gli onesti del PdL avevano bloccato la magistratura (e meno male che dicono che non hanno l’immunità sti impuniti) … per altro che aveva fatto poi? era stato normalmente eletto dalla ‘ndrangheta …vuoi discutere la validità di cotanto “consenso popolare”?
    (se no n togli sto sfondo nero col testo grigio io sul tuo blog sembrerò sempre una analfabeta dislessica …non vedo quel che scrivo!)

    • silvanascricci ha detto:

      Sul consenso popolare espresso dalla ‘ndragheta non si discute e neppure sul suo peso economico.
      Vedrò cosa posso fare per cambiare lo sfondo dei commenti, non vorrei mai la tua dislessia, se pur apparente, sulla coscienza.
      Ciaaaaaao!

  2. magocamillo ha detto:

    Tutto bene..??
    Di “loro”, inutile aggiungere altro..

  3. palbi ha detto:

    65 e’ un numerello niente male eh!
    Sarebbe interessante sapere quanti di loro sono anche senatori o deputati o sindaci o europarlamentari o assessori regionali o funzionari di spicco di enti pubblici o presidenti onorari di associazioni senza fine di lucro (che pero’ i loro presidenti onorari giustamente li devono pagare) o membri dei CdA di societa’ con partecipazioni statali o rappresentanti delle comunita’ montane, ecc…
    Ah gia’ che stupidino. La risposta e’ facile: 65

  4. Ernest ha detto:

    beh la regola è… quando c’è da mangiare aggiungi un posto a tavola…
    un saluto

  5. cescocesto ha detto:

    dicesi trovare la pagliuzza negli occhi degli altri e non vedere la trave nei propri.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...