Perchè il medico dice no?


La notizia del giorno, più della crisi economica, più dei pestaggi delle forze dell’ordine, più dei suicidi in carcere è il numero di morti della pandemia dell’influenza A H1N1.

Quello che smuove le italiche paure oggi è l’eterno detto che i figli sono pezze e core, i bambini fanno tenerezza quando si ammalano ed angosciano quando muoiono (i nostri, perchè quelli che muoiono per le bombe nei paesi arabi o quelli che muoiono per il turismo sessuale in asia non ci fanno la stessa impressione e non ci inducono nella stessa paura).

E allora tutti ad assalire i pronto soccorso, già spesso intasati da una medicina di base al collasso, tutti a fare ore ed ore di anticamera nelle sale d’attesa dei pediatri, che se non erano ammalati si ammalano lì, in una commistione di starnuti, colpi di tosse e moccoli cascanti dai piccoli nasi.

Eppure, eppure parlando con molti virologi e batteriologi tutti mi dicono che loro non si fanno vaccinare manco per idea.

Quindi cerchiamo di capire. Perchè coloro che sanno di vaccini et similia si rifiutano categoricamente di farsi vaccinare, perchè loro che conoscono meglio di noi profani il valore dei vaccini non ci pensano nemmeno lontanamente a passare per queste forche caudine?

Che ci sia qualcosa che loro sanno e noi non sappiamo?

Bombardati come siamo da annunci giornalieri contradditori: non esiste pericolo! donne gravide vaccinatevi subito! il tasso di mortalità è inferiore a quello di una normale influenza stagionale! 18 morti in 48 ore!.

Siamo sempre al solito casino, il tutto ed il contrario di tutto; una babele di informazioni che genera più panico della malattia stessa.

E intanto abbiamo speso milioni di euro (quanti non si sa esattamente perchè l’informazione è coperta da riserbo e segreto di stato) e le case farmaceutiche gongolano.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Salute e sanità e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

5 risposte a Perchè il medico dice no?

  1. Giulietta ha detto:

    In questo paese conta quello che dice la televisione. Il medico? Non c’entra.Come quel benpensante che afferma che, in fondo, Stefano Cucchi sì è preso quello che meritava, era uno spacciatore. Se a quel signore viene chiesto come fa a saperlo, lui risponde candidamente l’ha detto la tv. (da lettere all’Unità).Questo pensiero uniforme e acritico da l’idea del degrado intellettuale che ha prodotto una tv a senso unico.

  2. ernest ha detto:

    come al solito in italia no sappiamo gestire situazioni come queste. Stanno trattando questo problema come al solito dal punto di vista televisivo, cioè l’influenza è importante quando fa ascolti, il panico, la preoccupazione, le interviste nei luoghi delle tragedie e poi lasciamo gli approfondimenti a Topo Gigio… direi che non ci sono parole.

    ernest

  3. Bibi ha detto:

    Personalmente non farò nulla. Se beccherò l’influenza..mi curerò e tutto finirà lì. Da sempre soffro di allergie varie;ho preso tonnellate di antistaminici, poi un giorno gli ho mandati a fanculo e da allora starnutisco un pò, mi lacrimano un pò gli occhi e poi passa.
    Il problema è che ai giorni nostri se ad un bambino vengono due linee di febbre si va al pronto soccorso; quando ero piccolo io, si diceva che la febbre andava bene perchè ti faceva crescere in altezza (io ho sempre avuto febbri fortissime, 38/39 e sono alto circa 1,88 quindi…).
    Insomma, per farla breve, due starnuti non hanno mai ucciso nessuno, sono le complicanze che uccidono e quindi chi non ha patologie particolari..non rompa i coglioni negli ospedali e si prenda la tachipirina se proprio vuole.
    Che poi il vaccino sia un business questo è scontato, ogni vaccino lo è. Però devo dire che in questo caso non è stata una manovra orchestrata dal nostro gruppo di ladri al governo ma è stata un’operazione multinazionale organizzata a livello mondiale.
    a.y.s. Bibi

  4. Cesco ha detto:

    guarda, se te lo devo dire.. io penso pure di essermela presa, l’influenza maiala. ho passato tutta la scorsa settimana con mal di gola e febbre “bassa” (mai oltre i 37,9), sintomi che coincidono con quelli che dovrebbero essere caratteristici dell’H1N1 (che poi alla fine, che ti cambia sapere di aver preso la stagionale o la maiala?). nessun medico contattato, ma la solita terapia: copertona calda e tè bollente. non mi pare di aver rischiato la morte. ovviamente alcuni amici mi hanno considerato pazzo perchè non ho preso antibiotici (per un virus??), nè tantomeno la tachipirina (nessuno ha ancora capito che si dà solitamente ai bambini sotto i due anni, con febbre oltre 38,5 per evitare le convulsioni?).
    e comunque, come dici tu, se i dottoroni non si vaccinano, ci sarà un perchè.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...