Nel nome di Nobel


A me Barak Obama piace, trovo in lui, anche se non sempre pienamente espresse, idee di solidarietà di comunanza che mi intrigano.

In questo caso dissento dalle scelte decise ad Oslo; io il premio Nobel per la pace a Barak non lo avrei dato.

E’ una sorta di Nobel preventivo, un nobel alla speranza di realizzazione di intenzioni di pace.

Continuo a sostenere la mia preferenza per Gino Strada o altri simili a lui.

Se proprio ad un politico, bisognava darlo, allora hanno scelto il migliore e non, come auspicava qualche comitato, il peggiore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie ed eventuali e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Nel nome di Nobel

  1. Enrico ha detto:

    Dopo la autocandidature si Silvio con canzoncina Obama al cospetto è un santo guaritore che con la sola imposizione delle mani fa cessare le guerre

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...