La consulta comunista, la stampa comunista, i giudici comunisti


Il miglior presidente del consiglio di tutti i tempi e di tutti i mondi possibili deve essere, oggi, incazzato come un’aragosta buttata nell’acqua bollente.

E’ attorniato da comunisti come nemmeno nella Cina di Mao, e tutti a dargli addosso come degli assatanati con lance e forconi.

La consulta è un covo di torvi bolscevichi che leggono tutto il giorno, anzichè la Costituzione, il libretto rosso di Mao, il Capitale di Marx e su quelli emettono le loro sentenze.

La stampa, poi, è da sempre e notoriamente una lobby di stampo massonico giudaica e  rossa come il fuoco dell’inferno nelle cui fiamme meriterebbe di bruciare in eterno.

I giudici, inoltre, e da sempre hanno toghe che sembrano nere ma sono rosse. Tutti sono intenti a perseguitare il povero cristo od unto del signore che non chiede altro che di lavorare per noi in santa pace.

Il presidente della repubblica, che in passato è stato comunista dichiarato e tesserato, in cuor suo non ha mai smesso di esserlo; non mantiene le presunte promesse (quali? visto che nulla poteva promettere e quel che poteva fare lo aveva già fatto) come tutti i comunisti spergiuri.

Le televisioni che sono in mano ad una banda di comunisti (?) sfruttano gossip inventati e faccende chiaramente private per spalare merda adosso al nostro PdC.

Un giudice civile monocratico (di cui non si conosce nome volto ma sicuramente leninista) che va a ripescare un vecchissimo processo per fare sborsare alla finivest, o mediaset che dir si voglia, paccate di milioni di euri.

Il presidemte della camera che ultimamente si è messo a vestire l’eskimo e il berretto verde di castriana memoria e minaccia velatamente di volergli fare le scarpe.

Insomma qualunque persona che, anche minimamente e timidamente, dissenta dal dogma berlusconiano è un pericoloso sovversivo comunista, maoista, leninista, guevariano pronto alla rivoluzione e al colpo di stato.

Mi chiedo ma in questo paese quant’comunist ai è?

Stando a questi dati dovremmo essere una dittatura rossa, cosa di cui, in giro non vedo traccia (considerate però che sono miope).

Comportiamoci da persone rispettose delle leggi, consideriamo lo stato come un bene comune e non una proprietà privata, impariamo a considerare le altrui e anche opposte posizioni e vedremo sparire tutto ‘sto branco di comunisti.

Spariranno anche per il PdC.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a La consulta comunista, la stampa comunista, i giudici comunisti

  1. riccardo ha detto:

    Quest’uomo (sua corte dei non-miracoli compresa) dovrebbe imparare che “comunista” è una parola seria.
    E che chi sta in combutta con fascisti più o meno ripuliti, razzisti, clericali ecc., dovrebbe usare quella parola con rispetto.
    Era comunista A. Gramsci, che dai fascisti è stato condannato ad una lunga agonia fino a trovare la morte in carcere.
    Erano comunisti/e tante persone che hanno combattuto contro i nazifascisti e che da quelle BELVE ci hanno liberato.
    I giudici della Consulta sono solo giudici ma fanno applicare e rispettare la Costituzione di una repubblica nata dalla lotta antifascista.
    Chi usa la parola “comunista” come se fosse un dispregiativo, fa pensare anche a chi non conosce la Storia che in quei tempi, lui sarebbe stato dall’altra parte.
    Ma la Storia non si annulla, anche se di essa qualcuno dimostra di disprezzare la sua parte più gloriosa.
    Ciao.

    • silvanascricci ha detto:

      La parola comunista, di cui non mi sono vergognata mai, intende tutto quanto hai detto e molto di più.
      Comunismo è forse un’utopia applicativa ma una splendida visione dell’umanità.

  2. Franz ha detto:

    Il 9 novembre sarà il ventennale della caduta del muro.
    E, per un incredibile fenomeno storico, festeggeremo l’anniversario qui in Italia, dove si è instaurato in tutte le istituzioni un regime comunista che potremmo definire perfetto, se non avesse una strana anomalia legata alla presidenza del consiglio.
    Un dettaglio comunque, Carlo Marx sarebbe fiero di noi.

    Un saluto e un abbraccio, compagna.
    Franz

  3. Antonio ha detto:

    Ciao Silvana, ormai siamo giunti alla farsa ed alla tragicommedia. Se il novello dio si mettesse, solo per un momento, a pensare che ha GIURATO sulla COSTITUZIONE ( di OSSERVARLA e di DIFENDERLA) così come l’anno scritta i padri costituzionali, si dovrebbe pentire e vergognare di aver escogitato il lodo alfano!Di qualunque colore siano i giudici della Consulta non deve interessare a nessuno poichè hanno ripristinato la Carta Costituzionale, offesa e vilipesa, e ridato Giustizia e Dignità a moi cittadini (TUTTI UGUALI di fronte alla Legge).Quindi, da parte della Consulta era quasi un ATTO DOVUTO.
    Un abbraccio. Antonio.

    • silvanascricci ha detto:

      Anche perchè per avere una simile costituzione abbiamo combattuto una guerra contro l’invasore nazifascista, contro un dittatore fascista sacrificando la vita di moltissimi.
      Almeno il rispetto ci vorrebbe!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...