A ognuno il suo mestiere


Ragazzi, fanciulli, infanti lasciate che vi dia un consiglio.

Fate quello che sapete fare e lasciate perdere tutto il resto.

Fare il ladro è un mestiere difficile, impegnativo che deve essere programmato e non deve lasciare spazio all’improvvisazione, alla sciatteria e alla superficialità.

Ora, io credevo fosse un caso isolato quello dei ladri di Reggio Emilia che parcheggiano la macchina, di proprietà di uno di loro, proprio davanti alla telecamera della banca da svaligiare.

Allora vi devo insegnare proprio tutto, le banche da rapinare vanno controllate prima, ci si deve accertare del posizionamento delle telecamere e della vigilanza; le macchine con cui si va a rapinare una banca devono essere coscienziosamente rubate in precedenza e non devono essere dei vicini di casa.

Invece quello di Reggio Emilia pare non essere un caso isolato.

Leggo che qualche giorno ad Albano Laziale un topo d’appartamento, dopo aver svolto per bene il suo compitino, ha visto un PC acceso e ha voluto controllare, non resistendo alla tentazione, la SUA pagina di facebook.

Gente, questi ladri fanno cadere le braccia anche ai monchi; ma mai possibile che non sappiano le elementari conoscenze dell’informatica?

Cazzo se scrivi la tua email per accedere al sito puoi stare sicuro che anche il più besuito dei poliziotti risale dritto dritto a te, senza colpo ferire.

Ha ragione Brunetta, basta con gli scansafatiche, con gli imbecilli ed i rincoglioniti.

Basta! voglio dei seri ladri che sappiano fare il loro mestiere.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie ed eventuali e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a A ognuno il suo mestiere

  1. Antonio ha detto:

    Condivido il tuo articolo, cara Silvana, ma hai dimenticato di dare un consiglio ai poveri e sprovveduti ladri, che stante al tuo scritto, fanno quasi tenerezza. Per diventare dei buoni ladri debbono apprendere il mestiere dai GRANDI LADRI di “Roma Ladrona”. Sono certo che si laureeranno con 110 e lode+bacio accademico, tanto saranno bravi! Ciao. Antonio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...