Quante cose in una settimana


IMAGE_299Sono rimasta in ferie una settimana e sono successe un sacco di cose; non potevo scrivere alcun post (un po’ per scelta e un po’ perchè sfido chiunque a scrivere un post con la tastiera di un palmare) ma ho letto tutti i miei blog preferiti (anche il suo cara dott., anche il tuo caro Cesco, anche il tuo caro Franz) e ora mi devo rifare.

superman1) sapevo già di avere un presidente del consiglio sano e potente ma che fosse anche superman non me ne ero accorta; sarà per questo che il nostro deficit è a cifre astronomiche, la kryptonite è rara e come tale costa un sacco di soldi.

freud2) è il settantesimo anniversario della morte di Freud, l’uomo per cui tutto era riconducibile al sesso; e non solo per lui.

CONCITA DE GREGORIO3) fottere è bello ma querelare è meglio, non pago della denuncia a Repubblica il nostro PdC ha pensato bene di fare causa (civile mi raccomando) a ben quattro giornalisti dell’Unità, anzi a quattro giornaliste, perchè se son donne è meglio, per aver diffamato la sua persona dalle colonne di un giornale che sarebbe meglio chiudere (ah… Gramsci). Naturalmente per Feltri che, per primo, aveva diffuso la notizia della sua impotentia cuendi neppure una parolina, una piccola citazioncina; ma si sa…farselo ripetere da una, anzi, quattro signore è veramente troppo per il suo ego.

RENATINO4) io non voglio ripetere il ritornello che usa dire il mio gentil consorte (Berlusconi e questo governo portano sfiga), però dal 1500 al 1797 e dal 1841 ad oggi non era mai successo  che durante la regata storica di Venezia alla presenza di un ministro (Brunetta) un gondolino, e per di più azzurro, della suddetta regata affondasse.

Teresa_Sarti_200x1885) arrivando alle cose serie, vorrei anch’io come tanti, ricordare Teresa Sarti Strada.

Una donna.

Ad una donna, da una donna: grazie.

4 pensieri su “Quante cose in una settimana

  1. Come donna, sono molte le volte che mi vergogno di essere rappresentata da alcune ministre, incompetenti, volgari, opportuniste ed ignoranti, che danno della donna una tale immagine.
    Ma per fortuna esistono donne come Teresa ed improvvisamente so che sono loro, siamo noi le vere donne, le donne che portano avanti il mondo, senza esibizione, senza ostentazioni, ma con passione, cuore, intelligenza e competenza.
    Grazie Teresa

  2. Ciao cara Silvana, bentornata da questa tua ultima vacanza.
    Ho detto “ultima”, capito ??? 😡
    Hai visto come si approfitta della tua assenza la Jena Ridens Portasfighe ??? 🙄

    Ciao, un abbraccio.
    Franz

    1. Guarda non ci si può distrarre un attimo che ti azzannano alla gola…
      L’ultima… non proprio l’ultima, verso fine ottobre o primi di novembre faccio un saltino a Parigi, che è la città dove ogni tanto mi vado a rifugiare per disintossicarmi da questa aria un po’ fetida.
      Poi, io, a Parigi ci tengo casa, quindi…
      🙄

  3. Ciao Silvana, ieri sera ho inviato un breve post per esaltare il tuo articolo e sopratutto la femminilità tua e della GRANDE TERESA SARTI STRADA in opposizione a “certe femminucce che di donna han sol l’aspetto”, ma non è apparso. Perchè? Grazie. Ciao. Antonio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...