Buum…sangue


Ricevo e volentieri pubblico questa poesia inviatami da Antonio Di Casola sulla strage alla stazione di Bologna

-BUUM… SANGUE –

Via verso il sole

Un uccellino vola…

buum…sangue…

langue nel sangue

prima della morte.

Va l’emigrante

col treno del tramonto

buum… sangue…

dopo la morte

una famiglia langue.

Ed a Milano

mai si seppe come…

buum… sangue…

là nella “banca”

la morte un dì arrivò.

Quando fu a Brescia

saltò tutta la piazza

buum… sangue…

il sangue schizzò

in giro a pozze e chiazze.

Sogna già il Sud

un vecchio muratore

che da Bologna

è pronto per partire

buum… sangue…

salta nel sangue

tutta la stazione

e del povero “terrone”

ancor niente si sa….

Se tu andassi

un dì per quelle vie

non chiedere a nessuno:

“ Ma chi ha pagato il fio?”

Tanto ogni giorno

all’angol d’una via

buum… sangue…

sempre c’è chi langue

e mai chi paga il fio!

Poesia tratta dalla raccolta di Antonio Di Casola (Trecase.Napoli) intitolata “La cetra e la kora” edita da V.Lo Faro – Roma – 1995 e (tradotta in russo), pubblicata dalla Raduga (Arcobaleno) di Mosca nel 96

nell’Antologia di poeti italiani dal titolo “Nati per la vita”.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie ed eventuali e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...