Un giorno, in agosto


“Oddio. SO, sento che questo pazzo farà uno scempio. Proprio il giorno della mia sentenza, accidenti. Sono terrorizzata. Ma cosa mi è venuto in mente di venire qui a farmi massacrare? Eppure sono qui. Hai voluto la bicicletta? E adesso pedali! Il giorno che ho preso questa decisione ero consapevole che poi me ne sarei pentita, se non a lavoro ultimato, per lo meno durante la procedura. Sento il dolore quando taglia. Dai resisti, tra poco sarà tutto finito, e vedrai che alla fine viene un bel risultato.

Allora, come va? chiede il sadico.”

(da Emma ed altri racconti – Vittoria Barbiero)

Emma

Se vi interessa sapere come continua e soprattutto come finisce questo curioso, particolare ed insolito racconto potete trovarlo a questo link:

http://ilmiolibro.kataweb.it/lavetrina.asp?act=bestsellers&sez=progetti&page=2

P.S. non sono io l’autrice, ma il libro è interessante, curioso e pieno di ottimi spunti.

Un pensiero su “Un giorno, in agosto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...