La violenza, gli stupri e le cazzate


Parlare della violenza sulle donne è tema delicato che mi ha sempre coinvolto in modo particolare, da quando portavo gonne lunghe, zoccoli, fiori nei capelli, andavo alle manifestazioni, subivo le cariche della polizia.

E’ un tema che va affrontato con dignità e pudore, perchè sul corpo della donne, da sempre, si sono giocate partite sporche, che hanno radici nella mentalità e nella cultura dei popoli.

E’ un tema che coinvolge l’educazione dei nostri figli e delle nostre figlie, che induce discorsi di discriminazione per le nostre e altrui differenze, poichè la violenza sulle donne è un dramma rimosso.

Partendo dai dati statistici si “scopre” che per le donne tra i 15 e i 44 anni la la violenza è la prima causa di morte  e di invalidità, prima del cancro e degli incidenti stradali (dati istat), e che quasi il 90% dei casi di violenza avviene in famiglia.

Quindi, una persona con responsabilità di governo dovrebbe trattare l’argomento con serietà, con senso di responsabilità ed avvedutezza.

Invece il nostro caro presidente del consiglio che fa?

Prendendo spunto dal recente caso di cronaca di Roma, il berlusca dichiara: “dovremmo avere tanti soldati per quante sono le belle ragazze italiane e non ce la faremo mai”.

Avrei da porre alcune obiezioni e alcune domande che non avranno mai risposta, e forse è anche meglio perchè potrei rimanerne traumatizzata e fors’anche terrorizzata.

1) le ragazze brutte, che tanto se lo meritano e/o altrimenti non conoscerebbero le “gioie” del sesso, le lasciamo in pasto a violenti e stupratori?

2) le ragazze straniere, che tanto sono tutte nere e slave e prostitute, meritano il rischio?

3) le donne sposate e conviventi, le figlie devono averlo direttamente in casa il militare che le protegge?

Non voglio che la mia incolumità fisica sia militarizzata, voglio delle leggi serie e seriamente applicate, voglio un cambiamento di mentalità, un guizzo di intelligenza che mi protegga dalla violenza e dalla stupidità di molti uomini, ivi compreso il presidente del consiglio.

(sono davvero indignata, schifata e, diciamolo chiaramente, incazzata da boia)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Femminile, Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a La violenza, gli stupri e le cazzate

  1. E lascio pure un commento, perché sono d’accordo.

  2. Cesco ha detto:

    in questo caso lascio la parola alle donne, perchè non so veramente che dire. maschilismo, volgarità, stupidità, insensatezza, oscenità, razzismo, sessismo, tutto sintetizzato in poche parole. ma scusatelo, lui ha humor.

  3. dadaknorr ha detto:

    mi fa piacere trovare sul web tanti commenti di donne stufe delle “carinerie” del cavaliere. anche noi abbiamo scritto qualcosa sul nostro metablog: “noi, donne brutte, contro berlusconi”, se vi va di darci un’occhiata:
    http://www.rimarchevole.wordpress.com
    ciao!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...